Sesso nero

Negro perverso 615548

Francesco David Libido e Sessualità Definizione di libido Il termine latino libido, desiderio, è usato in psicoanalisi con accezioni diverse: in Freud, indica una forma di energia vitale che rappresenta l'aspetto psichico della pulsione sessuale, suscettibile di venire investita, ossia diretta, verso sé stessi o un oggetto esterno; in Jung, assume un significato più ampio, presentandosi come energia psichica in generale, come impulso non inibito da istanze morali o d'altro genere, che comprende sia la sessualità sia altri bisogni, appetiti e affetti. Il concetto di libido come forza vitale, spinta desiderante, benché molto antico, acquista solamente nel modello freudiano una compiuta elaborazione. Esso indica un'energia psicofisica, quantificabile ma non misurabile, composta di impulsi amorosi e ostili, che ciascuno ha in dotazione dalla nascita e che poi amministra in modi diversi. Sulla modalità di investire il proprio patrimonio energetico concorrono sia elementi congeniti temperamentosia determinazioni ambientali e vicende biografiche.

Un rapporto della Cia raccoglie le confessioni dell'ex addetto stampa del capo del Terzo Reich Il lato nascosto del Fuehrer: Hitler era un pervertito Aveva una sessualità deviata NEW YORK - E' un Hitler proibito e a tratti sconosciuto, anche se più volte intuito, quello che esce dalle ultime rivelazioni della Cia. Un uomo dalla doppia personalità, omosessuale ed eterosessuale, un pervertito, un sadomasochista con una attivitа sessuale disastrosa. A tratteggiare con bazzecola di particolari il lato intimo del Fuehrer è il suo addetto disegno Ernst Franz Sedgwick Hanfstaengl, finito nel in un carcere canadese dopo aver abbandonato la Germania. Proprio lui nel ottenne il perdono dal presidente Franklin D.