Alimentazione durante l’allattamento: le 10 cose da sapere

Mamma per latte 269180

Nutrirsi bene è fondamentale, soprattutto se si allatta un bebè. Ma, precisamente, cosa occorre mangiare durante l'allattamento? Ci sono alimenti sconsigliati per la neomamma che allatta? Ecco 10 cose importanti da sapere sull'alimentazione se si sta allattando. La produzione di ml di latte materno costa alla neomamma 90 kcal; un neonato consuma mediamente ml di latte al giorno quando viene allattato in modo esclusivo cioè solo con latte materno. Chi prova l'esperienza dell' allattamento sa bene che mentre si allatta o immediatamente dopo si ha una gran sete; è un meccanismo fisiologico naturale che permette di ripristinare nell'immediato le riserve idriche materne necessarie per mantenere un buono stato di idratazione della madre e consentire una continua e ciclica produzione di latte. Ogni giorno è pertanto consigliato che la mamma introduca almeno 2 litri di di acqua; vanno bene anche le tisane purché non zuccherate.

Come effettivamente il latte entri nei seni? Come questo meccanismo continui a ripetersi più e più volte? Che avvenimento si pensava su questo argomento nel passato? Che cosa ne sappiamo oggi? Questo articolo si occuperà di queste domande. Questi testi descrivevano come accertare se il latte della mamma fosse buono o cattivo e come incrementarne la produzione. Il medico Ippocrate a. Leonardo Da Vinci d.

Ho scritto questo post quasi 5 anni fa. Confermo ogni parola che ho scritto, oggi ancor più di 5 anni fa. Oggi che sono genitrice di 4 figli e che ho sensi di colpa grandissimi per colui che ho tolto a mio bambino, per quello che ho perso di lui. Perchè dei primi giorni di vita io ricordo, molto bene, tante lacrime. Lo dedico anche alle mamme perfette, quelle che si permettono di sputare sentenze senza ascoltare, senza porsi domande, senza pensare che al immacolato non siamo tutti uguali e affinché forse la loro perfezione per estranei è solo ridicola! Invece è capitato e mi chiedeva amore. Io stavo male e lui stava peggio, non dormiva mai e io di effetto, piangeva sempre e io con egli, voleva mangiare ogni istante e individualitа impazzivo sempre più. Non ho allattato!

In genere è sufficiente bere abbastanza da soddisfare la sete e assicurarsi affinché le urine non siano troppo accetta. Le tisane sono per molte donne un piacevole modo di aggiungere liquidi alla dieta, ma se il bimbo non svuota regolarmente il seno, non possono di per sé far accrescere la produzione di latte. Dosi eccessive di tisane possono al contrario ammettere rischi per la salute della fonte e del bambino; contengono sostanze neurologicamente attive e vanno utilizzate con accortezza. Quando la dieta non contiene nessun prodotto di derivazione animale, come nel caso di alcuni tipi di diete vegan e macrobiotiche, è bene accertarsi che il fabbisogno di vitamina B12 sia soddisfatto. Questa vitamina è essenzialmente derivata da cibi animali e i segni di carenza nel latte non sono sempre preceduti da segni di carenza nella madre. Le ricerche hanno dimostrato che il latte di donne vegetariane tende ad avere un indice più basso di inquinanti ambientali, come i PCB, in confronto al bianco di altre donne. Gli inquinanti ambientali sono immagazzinati principalmente nei tessuti adiposi, e le diete vegetariane tendono a contenere meno grassi in confronto a diete che contengano più prodotti animali.