Come muoversi a Los Angeles: metro bus o auto?

Italiana per italiani 305021

Le regole da rispettare restano più o meno le stesse, con qualche spazio in più di movimento. Dal 16 gennaio - anche in zona rossa - «è venuta meno l'esclusione delle cosiddette seconde case ubicate dentro e fuori regione dal novero delle proprie abitazioni cui è sempre consentito il rientro». Dunque via libera, come già anticipato dal Sole 24 Oreagli spostamenti nelle seconde case, anche in regioni arancioni o rosse. Se la casa è di proprietà o in affitto a lungo termine, ma in questo caso solo se affittate prima del 14 gennaio Esclusi, dunque, gli affitti brevi, quelli per un fine settimana o un breve periodo. Fra le novità nelle Faq del Governo, in area rossa, nello svolgimento di un'attività sportiva che comporti uno spostamento per esempio la corsa o la biciclettaè possibile entrare in un altro Comune, «purché tale spostamento resti funzionale unicamente all'attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza». E in zona rossa è consentito il lavoro di dog sitter, assimilabile, spiegano, a quella di collaborazione domestica. Si possono portare in auto non conviventi, con il guidatore al volante e massimo due passeggeri per ciascuna fila di sedili. E tutti con la mascherina.

È quindi, per esempio, consentito il concavitа dei cittadini italiani o degli stranieri residenti in Italia che si trovano all'estero in via temporanea per escursionismo, affari o altro. E' ugualmente accordato il rientro in Italia dei cittadini italiani costretti a lasciare definitivamente il Paese estero dove lavoravano o studiavano perché, ad esempio, sono stati licenziati, hanno perso la casa, il esse corso di studi è stato definitivamente interrotto. Il transito attraverso l'Italia da un Paese estero ad un differente Paese estero, finalizzato a raggiungere - il più rapidamente possibile e escludendo soste intermedie non strettamente necessarie - la propria abitazione, è consentito, se vi sono ragioni di lavoro, caspita o assoluta urgenza. Ad esempio: - è consentito il transito aeroportuale ad esempio viaggio da Caracas a Francoforte con scalo a Fiumicino , purché non si esca dall'area aeroportuale; - è consentito ai croceristi che sbarcano in Italia per fine crociera di tornare nel proprio Paese con spese a carico dell'armatore ; - è consentito imbarcare il proprio mezzo carente su un traghetto ad esempio dalla Tunisia o dalla Grecia per l'Italia e proseguire verso la propria appartamento sullo stesso mezzo privato ad campione in Olanda o in Germania. Durante il tragitto in Italia è basilare esibire alle forze di polizia affinché faranno i controlli questa autodichiarazione link modulo Interno , indicando chiaramente la stessa ragione. Se insorgono sintomi di Covid, è necessario avvisare immediatamente l'autorità sanitaria competente per territorio tramite il numero di telefono appositamente dedicato ed attendere istruzioni. E' inoltre importante affinché, prima di intraprendere il viaggio, ci si informi sulle restrizioni agli spostamenti introdotte non solo dall'Italia, ma addirittura dagli altri Paesi di inizio, di transito e di destinazione.

Ed ecco in dieci domande tutto colui che ci si deve aspettare alle frontiere nelle prossime settimane. Chi entra da questi Paesi non dovrà più giustificare le ragioni del viaggio e non è sottoposto all'obbligo di distacco fiduciario per 14 giorni all'ingresso in Italia. L'Italia ha scelto la riga della massima prudenza, mantenendo isolamento fiduciario e la sorveglianza sanitaria per tutti i cittadini provenienti dai Paesi extra-Schengen. Non sarà più necessario tuttavia capire le ragioni del viaggio. Per i Paesi extra Schengen diversi dalla banda verde i viaggi potranno essere effettuati - oltre che per lavoro, caspita, assoluta necessità, rientro al domicilio, abitazione o abitazione — anche per motivi di studio. I cittadini UE, gli stranieri residenti in un Paese UE e i loro familiari coniugi, uniti civilmente, partner convivente di fatto, figli a carico di età inferiore a 21 anni, ascendenti a carico possono liberamente entrare nel territorio italiano, escludendo necessità di giustificare le ragioni del viaggio. L'obbligo di isolamento fiduciario non si applica a cittadini Ue oppure di Paesi Schengen membri di armo di mezzi di trasporto, personale viaggiante, chi entra per comprovati motivi di lavoro, personale sanitario che entra in Italia per l'esercizio di professioni sanitarie ma anche lavoratori transfrontalieri in accesso e in uscita per andare al lavoro e per tornare a abitazione, personale da imprese con sede basilare o secondaria in Italia che rientra in Italia dopo spostamenti all'estero per lavoro di durata non superiore a ore. Senza quarantena i movimenti da e per la Repubblica di San Marino e lo Stato della Città del Vaticano e per funzionari e agenti dell'Unione europea, di organizzazioni internazionali, personale delle missioni diplomatiche e dei consolati, personale militare nell'esercizio delle esse funzioni diplomatici italiani e militari delle missioni in Paesi extra Ue affinché rientrano sono invece soggetti a isolamento. Senza isolamento anche alunni e studenti che frequentano corso di studi in Stato diverso da quello in cui abitano e rientrano a casa almeno una volta alla settimana e per chi si ferma in Italia aguzzo a ore totali per motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza.