Francesco: «Il peccato taglia separa divide»

Invito al 126398

Prima di me non fu formato alcun dio né dopo ce ne sarà. Voi siete miei testimoni - oracolo del Signore - e io sono Dio, 13 sempre il medesimo dall'eternità. Alzo gli occhi verso i monti: da dove mi verrà l'aiuto? Sal ,8 Il Signore veglierà su di te, quando esci e quando entri, da ora e per sempre.

Contemporaneamente il Signore ogni giorno aggiungeva alla comunità quelli che erano salvati. Un segno evidente è avvenuto per associazione loro; esso è diventato talmente affermato a tutti gli abitanti di Gerusalemme che non possiamo negarlo. Non hai mentito agli uomini, ma a Dio». Un grande timore si diffuse in tutti quelli che ascoltavano. Ecco qui alla porta quelli che hanno seppellito tuo marito: porteranno via anche te». Quando i giovani entrarono, la trovarono morta, la portarono fuori e la seppellirono accanto a suo marito.

Pensiamo alla parabola del fariseo e del pubblicano, dove soltanto il secondo — il pubblicano — torna a abitazione giustificato, cioè perdonato cfr Lc 18, Chi è consapevole delle proprie miserie e abbassa gli occhi con umiltà, sente posarsi su di sé lo sguardo misericordioso di Dio. Sappiamo per esperienza che solo chi sa ammettere gli sbagli e chiedere scusa riceve la comprensione e il perdono degli altri. Ascoltare in silenzio la ammonimento della coscienza permette di riconoscere affinché i nostri pensieri sono distanti dai pensieri divini, che le nostre parole e le nostre azioni sono addensato mondane, guidate cioè da scelte contrarie al Vangelo. Ciascuno confessa a Altissimo e ai fratelli «di avere notevole peccato in pensieri, parole, opere e omissioni». In realtà non basta non fare del male al prossimo, occorre scegliere di fare il bene cogliendo le occasioni per dare buona affermazione che siamo discepoli di Gesù. È bene sottolineare che confessiamo sia a Dio che ai fratelli di individuo peccatori: questo ci aiuta a afferrare la dimensione del peccato che, finché ci separa da Dio, ci divide anche dai nostri fratelli, e viceversa. Il peccato taglia: taglia il denuncia con Dio e taglia il denuncia con i fratelli, il rapporto nella famiglia, nella società, nella comunità. Il peccato taglia sempre, separa, divide.