Finocchio? Ecco perché favorisce l’allattamento al seno

Mamma per 207175

Le donne, di certo, lo sanno. Vediamo perché e se esistono degli effetti collaterali. Il finocchio è una spezia piuttosto comune, principalmente utilizzata in cucina e per le sue numerose proprietà curative. Ecco perché consumare il finocchio, in dosi moderate, permette di aumentare la produzione di latte! Prima di cominciare ad assumere il finocchio con regolarità, è consigliabile parlare con il proprio medico curante, per avere la conferma di poterlo utilizzare. Il finocchio si presta a essere consumato in vari modi, per esempio:. Per esempio, riduce il bruciore di stomaco e i gas intestinali, migliora la digestione e incrementa la libido nelle donne che hanno da poco partorito.

Ho scritto questo post quasi 5 anni fa. Confermo ogni parola che ho scritto, oggi ancor più di 5 anni fa. Oggi che sono genitrice di 4 figli e che ho sensi di colpa grandissimi per colui che ho tolto a mio bambino, per quello che ho perso di lui. Perchè dei primi giorni di vita io ricordo, molto bene, tante lacrime.

In genere è sufficiente bere abbastanza da soddisfare la sete e assicurarsi affinché le urine non siano troppo accetta. Le tisane sono per molte donne un piacevole modo di aggiungere liquidi alla dieta, ma se il bimbo non svuota regolarmente il seno, non possono di per sé far accrescere la produzione di latte. Dosi eccessive di tisane possono al contrario ammettere rischi per la salute della fonte e del bambino; contengono sostanze neurologicamente attive e vanno utilizzate con accortezza. Quando la dieta non contiene nessun prodotto di derivazione animale, come nel caso di alcuni tipi di diete vegan e macrobiotiche, è bene accertarsi che il fabbisogno di vitamina B12 sia soddisfatto. Questa vitamina è essenzialmente derivata da cibi animali e i segni di carenza nel latte non sono sempre preceduti da segni di carenza nella madre. Le ricerche hanno dimostrato che il latte di donne vegetariane tende ad avere un indice più basso di inquinanti ambientali, come i PCB, in confronto al bianco di altre donne. Gli inquinanti ambientali sono immagazzinati principalmente nei tessuti adiposi, e le diete vegetariane tendono a contenere meno grassi in confronto a diete che contengano più prodotti animali. Da sempre si sente dire affinché la madre che allatta dovrebbe cibarsi per due. È vero?

Mamma per latte 134965

Un segnale caratteristico della gravidanza è l'aumento della sensibilità e delle dimensioni dei seni. Questo cambiamento sottolinea come l'organismo materno si stia preparando a corredare il giusto nutrimento al nascituro. Accrescere la produzione di latte al baia sembra un traguardo importante per molte neo-mamme, dato il diffuso e addensato ingiustificato timore che il latte concepito non sia sufficiente a coprire le esigenze nutritive del piccolo. La allevamento del latte materno vera e propria inizia mediamente dopo due giorni dal parto. La sintesi di latte viene stimolata dalla suzione, cioè quando il piccolo succhia il latte dal baia della mamma. Infatti, lo stimolo automatico prodotto dalla bocca del neonato fa impennare i livelli di un ormone, la prolattinafondamentale per la produzione del latte. Ecco perché in presenza di ipogalattia non patologica insufficiente secrezione lattea è consigliabile attaccare il bambino al seno ad ogni pasto piuttosto affinché a pasti alterni. Inoltre, la relativa carenza di latte stimola il neonato ad attaccarsi al seno con suzioni più vigorose, che a loro acrobazia rappresentano lo stimolo più importante per la produzione di latte.