Sesso: strategie di gentilezza

Arte del sesso 84331

In una società che vive di apparenza e spettacolarità, la discrezione è una necessaria forma di resistenza. Come quando, in un paese straniero, assaporiamo la massima libertà di non essere riconosciuti, la discrezione è arte della scomparsa: non nascondere nulla fino a non avere più nulla da mostrare, fi no a rendere la propria presenza impercettibile. È arte della sottrazione, non per negare ma per affermare se stessi, e al contempo far scomparire quello che ci definisce. È aprirsi al mondo senza toccarlo, è gioia di «lasciar essere» le cose. È ancora possibile oggi, tra selfie e YouTube, essere discreti? Nel suo saggio, Zaoui convoca i grandi pensatori della discrezione, da Kafka a Blanchot a Deleuze, passando per Virginia Woolf e Walter Benjamin, per delineare i tratti di questa esperienza «rara, ambigua e infinitamente preziosa». Read more Read less. Previous page. Print length.

È pacifico che questa clausola configuri una circostanza attenuante ad effetto speciale e non invece una autonoma fattispecie di reato: la norma infatti non ha nel suo contenuto elementi qualitativi di tipicità tali da renderla autonoma dalla fattispecie base. Se dubbi non vi sono sulla natura di questo ente, maggior problematicità si riscontrano nel agognare di delineare criteri di applicabilità, in ragione della sua astrattezza. Ed difatti il carattere indefinito e generico ha creato diverse perplessità, per il azzardo di arbitrarie applicazioni nei singoli casi specifici. Escluso quindi il richiamo alla precedente formulazione, resta ancora da chiarire quali strumenti abbia il giudicante affinché quindi in assenza di riferimenti normativi avrà massima discrezione per stabilire se la violenza sessuale sia o inferiore di minor gravità.

Cognizione di atto sessuale ; 1. Il concetto di zona erogena ; 2. Elemento soggettivo ; 4. La configurabilità del tentativo ; 5. Il essenza di affidamento del minore ai fini del reato sessuale ; 6.