Disfunzioni della sfera sessuale

Signora femminilita 551971

Reich sosteneva che la concezione della morale convenzionale fosse in contraddizione con la soddisfazione sessuale e presupponesse un atteggiamento sessuo-negativo. La donna viene rappresentata finalmente come auto determinata e responsabile della sessualità di entrambe le parti. Ad oggi, le nostre credenze continuiamo ad essere nutrite da ideologie individualiste, irrealistiche aspettative di perfezione estetica e dal culto della performance. Niente di più lontano da quella che dovrebbe essere la cornice valoriale entro cui sviluppare e conoscere la propria sessualità. Ed è qui che la strada verso il piacere femminile sembra ancora lastricata di incertezze. La componente appetitiva comprende desiderio sessuale ed eccitamento. Nel modello del ciclo di risposta sessuale, Masters e Johnson propongono per la donna tre curve differenti A, B e Cesplicative delle molteplici possibilità della donna di sperimentare la risposta sessuale. Durante il coito il clitoride viene stimolato indirettamente dallo sfregamento del pene sulle piccole labbra e dalla stimolazione della parte bulbospungiosa sottostante. La parte visibile del clitoride è costituito da tessuto erettile ed è molto innervata; la parte più profonda è nascosta dietro le grandi labbra e ha oltre terminazioni nervose che attraversano e si ramificano nella regione pelvica.

L'immagine interiore, il ruolo e la sessualità della donna di oggi. La femmina del terzo millennio subisce, quindi, innumerevoli pressioni che, nella maggioranza dei casi, generano angoscia, tensioni, stress, un consumato di frustrazione e una costante agitazione da prestazione. In relazione a attuale fenomeno, possiamo parlare di mascolinizzazione della donna di oggi? Le stesse donne considerano le caratteristiche femminili di audizione, creatività, dolcezza, mediazione, un limite, più che una risorsa. Aumentano le donne single per scelta, che dedicano tutta la loro vita alla carriera e scelgono di avere rapporti sessuali escludendo stabilire legami duraturi, che si contornano di amicizie di letto e anzitutto, tra le giovanissime, gli incontri dediti alla sola sessualità sono sempre più frequenti, avendo assimilato un modello maschile e una concezione della sessualità improntati all'usa e getta. Negli ultimi cinquant'anni la morale sessuale si è notevole alleggerita per uomini e donne, benché permane una certa differenza nel assolvere i due sessi, in particolare rispetto ai comportamenti erotici e sessuali. Le donne infatti possono essere giudicate più negativamente rispetto agli uomini per aver avuto rapporti sessuali con numerosi amante nel loro passato, per avere rapporti sessuali occasionali al di fuori di una relazione stabile o per aver avuto esperienze sessuali in età acerbo. Come a voler sottolineare che la sessualità femminile debba essere più moderata e discreta.

Ci si dimentica facilmente quindi della bisogno correlazione corpo mente, del delicato attraversamento evolutivo tipico del climaterio e degli aspetti affettivo relazionali che ne derivano. Durante le mie ricerche ho avuto la netta sensazione che la chiusura della capacità riproduttiva da parte della donna venga vissuta dalla società come un tabù o peggio come una malattia imbarazzante a cui porre antidoto. Le conseguenze di questa ottusa apparizione possono penalizzare il naturale succedersi degli eventi provocando nella donna vissuti di inadeguatezza, sintomatologia moderata o severa e abbandono della propria sessualità. Ora sei una donna. E adesso cosa sono?

La fase del desiderio è caratterizzata dalla comparsa di un forte bisogno concreto e mentale di avere un denuncia sessuale, in genere accompagnato da fantasie erotiche. In entrambi i sessi si associano contrazioni ritmiche dello sfintere anale e dei muscoli perineali. Al contrapposto, le donne sono in grado di rispondere a nuove stimolazioni quasi adesso. Spesso la mancanza di interesse è dovuta a problemi psicologici stress, agitazione, depressione, bassa autostima, sensazione di carenza, scarsa accettazione del proprio corpo, convinzioni religiose, educazione familiare rigida o di coppia. In questi casi è preferibile una psicoterapia cognitivo-comportamentale mirata a cambiare pensieri e convinzioni che bloccano un sereno coinvolgimento sessuale. Altre volte le cause sono di natura fisica elevazione di farmaci, squilibri ormonali, patologie fisiche o situazionale stanchezza, gravidanza, allattamento ed è su queste che è basilare intervenire.